top of page
  • teloconsigliose

Recensione "Scacco all'isola" Alessandra Fagioli


 

Autrice:


Alessandra Fagioli


Trama:


Nell'arco di tre stagioni si verificano strane morti in un'isola al di sopra di ogni sospetto. Anna Tesei viene incaricata dal vicequestore Mirko Trevis di fare luce sui vari casi e ogni volta questa si consulta con l'amica d'infanzia Emma Lamon, celebre autrice di gialli e superstite di un naufragio, che le dà preziosi consigli per lo sviluppo delle indagini. Inizia così il lungo viaggio di Anna, non solo nei luoghi fascinosi del crimine ma anche in quelli d'origine delle vittime, tra borghi medievali, regge borboniche, teatri barocchi e giardini inglesi, dove si imbatterà in una serie di personaggi strampalati, imprevedibili, eccentrici che la porteranno ogni volta a tornare sull'isola, punto d'origine di tutti i misfatti. Ma quest'ultima è un campo di sfida troppo allettante per non poter riservare sviluppi inaspettati.


Recensione:


Con una bellissima scrittura delicata e coinvolgente l'autrice ci porta a scoprire l'isola d'Elba attraverso delle uccisioni che avvengono lì e tramite Anna Teseo, commissario capo della squadra mobile di Livorno. Anna tornerà sulla sua amata isola e tramite le uccisioni tornerà a sentire una sua carissima amica, Emma. Un libro che scorre nella sua lettura senza che se ne accorga, pagina dopo pagina veniamo immersi nei vari luoghi, sia del delitto sia luoghi originari delle vittime. Un libro che attraverso gli omicidi ti fa "viaggiare" e scoprire posti. La protagonista dovrà indagare su vari omicidi, tenere testa alla famiglia che come tutte le famiglie ce n'è sempre una, e cercare di tenersi il posto a lavoro. L'isola verrà travolta in varie stagioni da vari omicidi, ognuno apparentemente per un motivo diverso, e beh l'autrice ingegnosa ci terrà incollati alle pagine finché non ci svelerà chi sono o chi è l'omicida. Ho terminato questo libro pensando WOW, ho dovuto metabolizzare tutto ciò, perché non sono solo indagini e basta, non si cercano solo gli omicidi, ma è misto tra famiglia, vita personale, natura, luoghi ed amicizie che ti coinvolge e ti fa sentire parte della storia e ti fa affezionare ai personaggi, e lo ritengo un grandissimo punto a favore per questo libro. Io vi dico una cosa, leggetelo, perché non sono solo delitti, e quindi un giallo, ma è un intreccio di vite e di storie che merita di essere letto.


 

Vi ispira? Lo avete letto? ✨

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

La mia idea sugli autori Italiani

Mi sono sempre, o quasi, tenuta a distanza dai cosiddetti autori italiani, non che ci fosse qualche stramba motivazione, qualche etica di fondo. Ma avevo uno strano pregiudizio verso essi, come nella

bottom of page